Telegram BOT per Gmail notifiche push

Ho voluto darmi un po’ di tempo prima di parlarti della possibilità di utilizzare Telegram BOT per Gmail, sperimentare e parte della mia filosofia prima di scrivere un articolo di riferimento, questo nuovo aggiornamento di Telegram, infatti ci permette di poter sfruttare al meglio le potenzialità di Telegram utilizzando i BOT.

Mentre prendevo informazioni utili per scrivere l’articolo su come creare un bot sopratutto dopo gli ultimi aggiornamenti di Telegram, mi sono ritrovato a leggere di un BOT che personalmente trovo molto utile.

Parliamo di telegram BOT per Gmail

Il BOT push Gmail su iOS, permette appunto di poter ricevere, come messaggio Telegram la notifica che abbiamo ricevuto un messaggio email sul nostro account di posta elettronica della Big G.

Per chi come me usa l’applicazione nativa mail di iOS, sa che non è più possibile ricevere le notifiche push per questo tipo di account, dato che il trucco di impostarlo come account exchange non ha più validità, unica soluzione sarebbe utilizzare l’app ufficiale di Google, ma la mia curiosità mi ha portato a cercare qualcosa di nuovo sperando di trovare qualcosa di utile.

BOT per Gmail su iOS, permette appunto di ricevere un messaggio Telegram, che ci avvisa della ricevuta di una nuova email, una soluzione di notifica push che reputo essere molto funzionale.

Una volta impostato il BOT, vincolato al nostro account GMail, ci ritroveremo che, quando riceviamo una nuova email, Telegram ci avviserà con una notifica similare aun messaggio tra due utenti, che ci avviserá che nella casella di posta elettronica é arrivato un nuovo messaggio.

Una volta aperto il messaggio abbiamo la possibilità anche di interagire, attraverso differenti funzioni basilari offerte dallo stesso BOT.

Abbiamo la possibilità di interagire con il messaggio ricevuto, possiamo nascondere la mail che riceviamo da un indirizzo particolare o messaggi che fanno parte di una categoria come ad esempio social. Ottima anche la possibilità di rispondere al messaggio, che si trasformerà in automatico nella mail di risposta al mittente primario della mail.

Quando riceviamo la notifica di una nuova mail, con un semplice Tap, avviaremo l’app di Telegram che si aprirà direttamente nella scheda chat del BOT, dove troveremo sotto forma di messaggio, i dati relativi al mittente con nome e indirizzo email, l’oggetto della mail e il testo presente nel corpo del messaggio.

Nella parte più in basso troviamo i tasti che permettono di vedere maggiori opzioni inerenti la mail, partendo dal tasto funzione per visualizzare più testo della mail, così come un tasto con l’immagine di un occhio che ci permette di segnare il messaggio come già letto, la scatola di cartone per archiviare il messaggio mail e il cestino per eliminare la mail.

Tra i tasti di funzione, nel caso in cui la mail sia più lunga, comparirà il tasto per scorrere le pagine e poter così leggere tutto il messaggio ricevuto e in caso di allegati ricevuti, potremo visualizzarli direttamente tramite l’applicazione di Telegram.

Se non compare il tasto Reply, ovvero rispondi, con una leggera pressione del dito sul messaggio a cui vogliamo rispondere, comparirà il menù rapido, selezionando rispondi, utilizzando lo spazio adibito per scrivere il messaggio, potremo compilare la nostra risposta.

Ricorda che, il destinatario riceverà come testo, il nostro messaggio e anche la dicitura che è stato inviato tramite BOT di Telegram.

Esperieza personale

La particolarità che mi è piaciuta notevolmente, oltre alla comodità delle notifiche immediate è stata quella di notare una sensibile diminuzione del consumo di traffico dati, in quanto un messaggio ricevuto con Telegram pesa meno della mail originaria.

Telegram BOT per Gmail su iOS, è un’ottima alternativa se stai cercando una soluzione pratica per risolvere il problema delle notifiche push dell’applicazione nativa di iOS e sei un possessore di un account Gmail.

Ora ti lacio al link per rintracciare facilmente il Bot per Gmail:

https://t.me/gmailbot

Se hai ancora qualche curiosità, ti invito a scrivermi nei commenti in basso, sarò lieto di rispondere a ogni tua domanda!

Ora che hai imparato qualcosa di nuovo su Telegram, usando il tuo dispositivo, non ti resta che iscreverti al canale di questo blog dove condivido con te le novità quotidiane nel mondo della tecnologia, puoi farlo seguendo questo link:

telegram.me/angelosantoroblog

Per ogni ulteriore dubbio o per altre risposte che non trovi in questa lezione, ti consiglio di leggere l’indice della Guida Completa di Telegram al link: http://angelosantoro.it/guida-completa-di-telegram

oppure leggi le FAQ riportate sul sito ufficiale di Telegram in italiano.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS o Telegram. Iscriviti al nostro canale YouTube !!!
Non perderti le ultime novità, iscriviti ora:

Se hai trovato utile questo articolo, puoi aiutarmi a tenerlo attivo, ricorda che questo è un blog autosostenibile, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, e se volessi partecipare alle spese, potrai fare una donazione seguendo il link: paypal.me/angelosantoro, tramite PayPal direttamente a Angelo Santoro 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *