Cose strane dal web – lingua in una trappola per topi


lingua in una trappola per topi – Cose strane dal web – 

Ho sempre voluto creare una rubrica sulle cose più strane che incontro ogni giorno sul web, in special modo su YouTube, dove farvi vedere alcune cose che potrebbe non arrivare mai ai vostri occhi.

Non c’è alcun limite alla mente umana, anche quando si parla di studiare alcuni fattori fondamentali per la scienza e poter così migliorare la vita dell’uomo sul pianeta terra.

Girovagando sul web in cerca di informazioni utili per risolvere alcuni problemi tecnici del mio PC, mi sono imbatturo in questo video, presente sulla mitica piattaforma di YouTube, dove anche io posto i miei tutorial.

In verità questo video ha attirato così tanto la mia curiosità a tal punto di vederlo tutto, anche perchè la domanda nella mia testa nasce spontanea, perchè fare tutto ciò?.

In verità può semplicemente essere la voglia di creare un video virale, o chi sa come funziona youtube, sa che è basilare postare di tutto per riuscire ad avere più visualizzazioni possibili, in questo video cosi come dice lo stesso titolo, gli autori hanno voluto vedere e registrare in slow motion una lingua che entra in contatto con una trappola per topi.

l’unico consiglio che vi posso dare è quello di gustarvi questo video in tutto il suo splendore e comicità, ma anche comprendere molte cose della vita.

Rimanete collegati per i prossimi video della categoria “Cose Strane dal Web”.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS o Telegram. Iscriviti al nostro canale YouTube !!!
Non perderti le ultime novità, iscriviti ora:

Se hai trovato utile questo articolo, puoi aiutarmi a tenerlo attivo, ricorda che questo è un blog autosostenibile, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, e se volessi partecipare alle spese, potrai fare una donazione seguendo il link: paypal.me/angelosantoro, tramite PayPal direttamente a Angelo Santoro 



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *