Angelo Santoro Facebook Riff - applicazione video Applicazioni Social  foto e video facebook

Facebook Riff – applicazione video


Trovo i video molto interessanti a tal punto che vorrei girare un cortometraggio e pensando a tutte le possibilità di condivisione mi soffermo a parlavi della continua la lotta a colpi di video delle piattaforme ‘social’ che ormai sono presenti nelle nostre vite quotidiane. Dopo lo streaming di Periscope applicazione vincolata a Twitter, anche Facebook punta sui filmati con la sua applicazione dal nome Riff, che consente un collage di mini video con i propri contatti, su un determinato argomento. Per creare un video collettivo, basta eseguire l’accesso a Riff con il proprio account Facebook. L’applicazione mostra già alcuni filmati in evidenza a cui è possibile aggiungere il proprio contributo. I video possono avere una lunghezza massima di 20 secondi.

Una volta pubblicato il filmato, gli amici di Facebook sono avvisati con una notifica e possono arricchire il video con un loro clip. Facebook ha incrementato notevolmente la visione dei video da quando ha introdotto la modalità ‘autoplay’, che fa partire i video in automatico quando compaiono sulla nostra bacheca. Lo stratagemma ha consentito al social network, a dicembre 2014, di superare per la prima volta anche il concorrente YouTube nel numero di video condivisi

Che dire se non che la tecnologia ci sta portando sempre più a mostrare immagini, basti pensare che una buona parte di utenti Facebook ad esempio, preferisce postare video, immagini o link e nona pubblicare una suo personale post.

L’era dei social sta cambiando rendendoci sempre più schiavi di questa tecnologia ormai a portata di mano.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS o Telegram. Iscriviti al nostro canale YouTube !!!
Non perderti le ultime novità, iscriviti ora:

Se hai trovato utile questo articolo, puoi aiutarmi a tenerlo attivo, ricorda che questo è un blog autosostenibile, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, e se volessi partecipare alle spese, potrai fare una donazione seguendo il link: paypal.me/angelosantoro, tramite PayPal direttamente a Angelo Santoro 



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *