Angelo Santoro Gestire il Blog - Accademia del Blog accademia del blog  teoria Blog Accademy

Gestire il Blog – Accademia del Blog L'organizzazione è la base per un'ottima gestione del Blog


Che bello sei un blogger allora hai tanto tempo libero! Così reagiranno molte persone quando si afferma di essere un blogger, ma non ci si sofferma mai a valutare la difficoltà di base, per questo oggi parliamo di come gestire il blog sviluppando il punto dell’organizzazione del lavoro.

Ho usato la parola lavoro perché il blog è un lavoro, se fosse così semplice non avrei dedicato forza, tempo ed energie per scrivere questa guida.

L’organizzazione per gestire il blog è di fondamentale importanza, questo perchè abbiamo a che fare con una passione ma anche con tanti altri fattori, che influiscono sulla riuscita del nostro progetto.

Un blog spesso viene visto come qualcosa di semplice e devo ammettere che in parte lo è, ma solo se si hanno le basi per farlo, ecco il perchè ho scelto di scrivere per l’Accademia del Blog.

“Gestione spazio-tempo”

La gestione dello spazio e del tempo è di fondamentale importanza per la riuscita dello sviluppo di un blog, sia esso di carattere personale o di carattere lavorativo, le informazioni riportate ogni giorno in rete sono orami milioni al secondo, per questo bisogna essere in grado di primeggiare per poter dire di avere successo.

Prima di adentrarci nella parte tecnica di come gestire il blog, è opportuno ragionare e strutturare il proprio piano editoriale. Io vi propongo le linee guide di base, che devono essere modellate secondo il proprio stile e le proprie abitudini.

Dico questo perchè in questo momento, sono riuscito a far crescere il mio blog in maniera esponenziale nel giro di pochi mesi, dovuto anche da una macchina ben oleata e organizzata, un esempio è che gestisco il mio blog, in movimento, con l’ausilio di smartphone, tablet, dispositivi di notifiche rapide, strumentazione per la fotografia e video, software per l’editing, applicazioni per la scrittura, e chi più ne ha più ne metta.

Tutti questi fattori che mi aiutano a gestire il blog, migliorano di giorno in giorno, non solo la qualità ma anche la reputazione e la stabilità economica, mi sono costati tempo e denaro.

“Come organizzare al meglio il nostro tempo per gestire il blog”

Eccoci finalmente allo sviluppo della gestione, possiamo dire che è l’ultimo capitolo teorico, prima di iniziare a “smanettare” tra codici, html, plugin, suggerimenti, esperimenti e trucchetti, ma sopratutto guide tecniche.

Come già detto in precedenza, l’organizzazione è uno dei pilastri che mantiene in vita un blog, per questo prima di una struttura pubblicata in rete, abbiamo bisogno di strutturare l’organizzazione gestionale.

Potrei riassumere che gestire il blog dipende essenzialmente dalla propria agenda, ma non è così. Pur essendo la parte che metterà in moto il blog, dobbiamo comprendere bene questo segmento e svilupparlo al meglio.

“Perchè strutturare una agenda editoriale?”

Questa è la domanda che in tanti mi pongono, “bella domanda vero?”, per questo voglio risponderti specificando che riuscire a costruire una agenda ben organizzata, porterà lo sviluppo del blog a essere più fluido, sprecando così meno tempo ma sopratutto forze ed energie, nella produzione di contenuti siano essi di testo o grafici.

Quando si decide di avviare un blog, si parte avendo un sacco di idee nella testa, ma come succede a tutti, arrivano momenti di sconforto, la sindrome da foglio bianco, la mancanza di tempo, pensieri del tipo

“non so cosa scrivere”

 

“ormai ne parlano tutti è scontato”

e così via, ecco che l’agenda editoriale ci viene in soccorso.
Una vera e propria agenda, sia essa virtuale o cartacea, dove annotare gli eventi dedicati al nostro blog, io per mia comodità personale uso Google Calendar, associato al mio personale indirizzo email.

“Gestire il blog sotto un punto di vista organizzativo ecco come fare”

Nelle lezioni scorse, abbiamo affrontato alcuni temi che oggi ci serviranno per comprendere come sviluppare e organizzare il proprio piano editoriale, ecco un elenco di cosa abbiamo bisogno in principio:

  • Mappa del blog: la base dell’organizzazione di tutto il nostro blog, ricorda che è già un po che la utiliziamo, quindi ricorda di aggiornarla [ mappa del blog ]
  • Agenda: raccoglitore della nostra organizzazione, sia essa elettronica o di tipo cartaceo, diventerà la nostra migliore compagna.

Iniziamo a strutturare la nostra agenda editoriale per gestire il blog, ricorda che questa è una guida base, quindi cerca di armonizzare le nozioni secondo il tuo stile ideale.

“Che sia [carta e penna] o [virtuale] l’importante è usarla”

Personalmetne ho deciso di utilizzare l’agenda elettronica fornita gratuitamente nella Google Suite, scelta derivante da due motivazioni per me importanti, la prima è la comodità di condivisione tra i diversi dispositivi che utilizzo per gestire il blog, la sua semplicità di funzionamento e la completezza dell’applicazione stessa.

Il secondo motivo che mi spinge ad utilizzarla è che scrivendo di tecnologia, in “momenti di sconforto“, mi permette di strutturare nuovi articoli inerenti Google Calendar e le App appartenenti alla Suite.

Angelo Santoro Gestire il Blog - Accademia del Blog accademia del blog  teoria Blog Accademy

Ora abbiamo l’agenda di fronte a noi, anche se ancora vuota, ma rifacendoci alla mappa mentale strutturata per il blog, noteremo che gli argomenti e categorie si trasformeranno nei primi eventi da inserire in agenda.

Io per esempio, ho strutturato la mia agenda editoriale di base per gestire il blog, in modo che ogni giorno della settimana abbia una tematica:

  • lunedì: Social
  • martedì: Applicazioni
  • mercoledì: Gadget
  • giovedì: App della Settimana
  • venerdì: Accademia del Blog
  • Sabato: Novità e Rumors
  • Domenica: Articoli Sponsor

Nulla di più facile per organizzare al meglio la gestione del nostro sito e del nostro tempo, ma segnare in agenda questo genere di eventi è solo il pricipio.

ricorda che l’agenda editoriale potrebbe subire modifiche, come ad esempio la pubblicazione di articoli inerente Guide tecniche come quella che ho scritto: Guida completa di Telegram che sarà pubblicata con una lezione a cadenza diaria.

 

Infatti per poter scrivere un articolo, non è solo sedersi alla propria scrivania di fronte al computer o iPad e iniziare a digitare sulla tastiera i nostri pensieri creando così contenuti unici.

Per poter scrivere articoli con un ottimo contenuto abbiamo bisogno di tempo per poter:

  1. studiare
  2. ricercare
  3. sperimentare

Ecco che iniziamo a riempire la nostra agenda, infatti la mia agenda riporta ogni mattina dalle ore 8.00 alle ore 9.00 un’ora da dedicare alla letture delle ultime novità nel campo tecnlogico, il giovedì alle ore 20.00 un appuntamento segnato per scoprire l’applicazione della settimana regalata da Apple in App Store, così come ogni giorno tre ore da dedicare alla scrittura degli articoli.

Sempre quotidianamente, ma in differenti orari, ho eventi segnati per appuntamenti con sviluppatori e possibili partner.

Ecco che l’agenda diventa sempre più piena e ben organizzata, dandoci possibilità di creare una sincronizzazione quasi perfetta tra la vita privata e quella da scrittore, permettendoci di avanzare al traguardo successivo della nostra carriera da Blogger: la creazione dei contenuti.

Questa guida ti porterà alla creazione del tuo blog, seguendo le basi per poter investire la minima quantità di tempo e denaro.

Oggi ti consiglio di leggere questo articolo:

Google Calendar 10 ottimi motivi per usarlo

“Compito da Blogger”

Prima di passare al prossimo step dobbiamo però fare il nostro “compito da Blogger“, ovvero:

Scrivimi nei commenti qui in basso, quale secondo te, è il miglior momento della giornata per dedicarsi alla scrittura?

 

Prima di continuare con la nostra avventura in questa Accademia del Blog, voglio ringraziarti per aver letto questa lezione, spero di poterti aiutare nella tua avventura come blogger.

Se non vuoi perderti le prossime lezioni ti consiglio di utilizzare il tuo social preferito e seguire gli aggiornamenti che verranno pubblicati nei prossimi giorni, o iscriverti all’Accademia, tramite questo modulo:

Dato che questo è un blog autosostenibile, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, se volessi partecipare alle spese, potrai fare una donazione, seguendo il link: paypal.me/angelosantoronon è un obbligo, per questo ho scelto la via della donazione libera, senza dar peso a quanto tu possa donare.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS o Telegram. Iscriviti al nostro canale YouTube !!!
Non perderti le ultime novità, iscriviti ora:

Se hai trovato utile questo articolo, puoi aiutarmi a tenerlo attivo, ricorda che questo è un blog autosostenibile, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, e se volessi partecipare alle spese, potrai fare una donazione seguendo il link: paypal.me/angelosantoro, tramite PayPal direttamente a Angelo Santoro 



Un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *