Angelo Santoro Hashtag come usarli per un maggior successo Guida Social  hashtag

Hashtag come usarli per un maggior successo


Prima di vedere assieme e parlare di “hashtag come usarli” è meglio fermarsi a comprendere un poco di più cosa sono gli hashtag e la loro storia, la curiosità di come si sviluppano ci portano a comprendere meglio come utlizzarli.

La Storia dell’hashtag

Per diversi abituati a utilizzare i social networks, la parola hashtag non è del tutto nuovo, infatti ha letteralmente spopolato un carattere speciale che siamo abituati a vedere anche sulla tastiera dei telefoni.

Angelo Santoro Hashtag come usarli per un maggior successo Guida Social  hashtag   Questo simbolo #, chiamato comunemente cancelletto con l’ausilio dei social si ė trasformato in hashtag, una parola inglese composta dai termini hash, per noi italiani cancelletto e la parola tag, ovvero etichetta.

La prima comparsa dell’hastag è da attribuire alla Realy Chat, dove l’hashtag aveva il compito di far indivuduare velocemente i gruppi o gli argomenti di discussione. Dato che ai giorni nostri, l’hashtag é associato molto velocemente a Twitter, è interessante sapere che il primo hashtag compare per i diversi incendi nei sobborghi di San Francisco.

Questo evento porto i creatori di Twitter a dover inserire una nuova funzione al suo interno, possiamo quindi dire che #SanDiegoFire é il padre dei moderni hashtag.

 

hashtag come usarli?

Premetto che non sono un guru dell’hashtag, però noto come spesso si abusa di questa splendida funzione. In realtà non esistono vere e proprie regole per l’utilizzo del cancelletto.

Di seguito alcuni suggerimenti utili. per  gli hashtag, come usarli:

  • La prima regola che penso sia alla base è di utilizzare parole inerenti l’argomento stesso per esempio #Hashtag #socialnetwork perché il riassunto dell’argomento è hashtag sui social network.
  • Il numero ideale per cada post o tweet non deve superare 3 hashtag, si rischia di creare confusione, questa regola vale più o meno anche per chi usa Instagram.
  • Usare hashtag semplici, l’inventiva di #hashtagchenonesistonoingiroperilmondosoprattuttoneisocial non funzionano e non danno visualizzazioni.
  • Creare Hashtag che siano semplici e attinenti all’argomento stesso.
  • Imparare a utilizzare gli hashtag già in voga è che stanno prendendo piede sempre più. Un esempio può essere l’hashtag #facebookdown se sto postando per l’interruzione del servizio di Facebook. Ecco perché ora prende piede utilizzare un hashtag anche per i programmi TV che utilizzano Twitter per comunicare con i telespettatori.

Dove si utilizzano gli #hashtag?

Tenendo in considerazione che il primo utilizzatore di questo servizio é Twitter, di sicuro è quello che mantiene il primato di tweet con hashtag, mentre si accoda Google+, dove l’hashtag automatico o attribuito dall’utente utilizzato per la diversità di argomenti che si possono trovare, soprattutto con l’avvio di Google Pages, per questo ci si ritrova a poter notare gli hashtag diretti ma anche quelli similari per categoria.

Per social come Instagram si utilizzano per definire maggiormente il luogo, il soggetto, l’evento o una particolarità, un esempio l’hashtag #nofilter #travelblog

Per ultimo troviamo Facebook dove non sono molto utilizzati, però hanno la stessa funzione di ricerca di post che si possono leggere anche se non si ha stretto amicizia con l’utente di Facebook.

oltre che Hashtag come usarli, potrebbe interessarvi anche leggere 4 tipi di contenuti che funzionao su twitter

Dato che ormai gli hashtag sono parte integrante dei social, anche se in tanti non sono ancora afferrati sull’argomento, sono un buon potenziale per la popolarità di post, basti pensare che molte campagne pubblicitarie utilizzano la tecnica dell’hashtag.

Quali sono i vostri Hashtag personali? Scrivetemeli nei commenti qui in basso, così posso seguirvi con più facilità e perchè no, cosi chi visita la pagina potrebbe seguirvi. La curiosità è blogger!!!

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS o Telegram. Iscriviti al nostro canale YouTube !!!
Non perderti le ultime novità, iscriviti ora:

Se hai trovato utile questo articolo, puoi aiutarmi a tenerlo attivo, ricorda che questo è un blog autosostenibile, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, e se volessi partecipare alle spese, potrai fare una donazione seguendo il link: paypal.me/angelosantoro, tramite PayPal direttamente a Angelo Santoro 



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *