Hot spot Wi-Fi gratis – Fastweb


Grande notizia per gli abitanti o frequentatori di Milano, ma anche per tutti i turisti che affollano il centro, perché è proprio da Milano che parte il progetto “Wow fi”, ovvero il “wi-fi condiviso”, una idea di Fastweb. Unica pecca, servizio limitato ai contraenti.

Questo è per l’Italia il primo e vero servizio di “wi-fi condiviso” lanciato dalla azienda Fastweb, che vuole creare, sfruttando la potenza della rete in fibra ottica associato ai modem Fastweb di casa, una vera e propria rete si-di per il pubblico,  creando grazie agli utenti domestici punti di accesso wi-fi gratuiti,  con una sola restrizione che il servizio sarà riservato solo alla “community” dei clienti dell’operatore a banda ultralarga.

Dopo che l’idea si è tramutata in servizio, sperimentato in 19 città italiane di medie dimensioni, ora è stato avviato il servizio a Milano, dove a detta dell’azienda, saranno disponibili circa 45mila hot spot,  riservati ai clienti Fastweb per navigare fuori casa,
Angelo Santoro Hot spot Wi-Fi gratis - Fastweb Curiositá  Wi-Fi    Dopo l’esordio a Milano, si passerà ad altre città, a Roma il servizio arriverà più o meno a febbraio 2016, dopo di che si passerà a Firenze e Torino, nel mese di marzo, a Bologna e Genova ad aprile. Il progetto prevede che entro la fine del prossimo anno, il piano wow-fi sarà attivo in tutte le altre città italiane raggiunte dalla rete Fastweb.

Tranquilli utenti Fastweb, questo progetto non vi farà perdere velocità di navigazione, infatti il Wow-fi si basa sui concetti di condivisione, una volta attivato il servizio gratuito, ogni modem wi-fi puo’ diventare un hot spot mettendo a disposizione dei clienti la banda larga INUTILIZZATA.

A sua volta, chi offre accesso potra connettersi quando e’ fuori casa al wi-fi degli altri membri partecipanti al progetto. La prima volta che si utilizza il servizio, il cliente deve selezionare la rete Wow-Fi Fastweb e autenticarsi utilizzando username e password ricevuti tramite sms. Nei collegamenti successivi, gli smartphone e tablet si connetteranno in automatico ovunque sarà disponibile la rete Wow-fi.
In fondo penso che è una buona opportunità per migliorare l’aspetto informatico nel nostro paese.

E voi che ne pensate?

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube !!!
Non perderti le ultime novità, iscriviti ora:

Se hai trovato utile questo articolo, puoi aiutarmi a tenerlo attivo con una Donazione tramite PayPal direttamente a Angelo Santoro 



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *