MindNode un nuovo modo di organizzare le proprie idee. [ #MindNode #mappamentale ]


Apple per una settimana ha fatto un gran regalo che personalmente ho gradito moltissimo, una applicazione indispensabile un po’ per tutti gli utilizzatori di iPad, disponibile però anche per iPhone, Apple Watch e Mac.

Che tu sia un lavoratore, uno studente o semplicemente per chi ha bisogno di schemi per i propri hobby, MindNode vi permetterà di rendere i vostri pensieri uno schema utile allo sviluppo della stessa idea. Come blogger ma anche come Project Manager trovo MindNode una delle app da acquistare e utilizzare sul proprio iPad.

A cosa serve MindNode?

Questa app consente di creare vere e proprie mappe mentali, per meglio dire, creare una rappresentazione grafica delle proprie idee, riportandole quindi come uno schema ben definito, per non perdere nessun passaggio utile. Nello specifico, MindNode ci permette di fare il “brainstorming” così da organizzare e condividere i pensieri in modo intuitivo senza mai perdere il punto focale e e le idee primarie.

Graficamente è stata strutturata usando una interfaccia che permette di concentrarsi sulla creazione e connessione di pensieri, le espansioni al suo interno sono infinite, consentendo così all’utente di poter connettere le proprie idee in modo funzionale. Non manca la possibilità di personalizzare lo stile grafico sia con sfondo chiaro che scuro, opzione per poter evidenziare i pensieri con stili differenti, evidenziare nodi importanti usando colori, font e larghezze differenti tra loro, mostrare o nascondere facilmente “rami” interi, possibilità infinita anche nel movimentare le idee per riposizionare nel giusto nodo.

L’app è ora disponibile in App Store.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS o Telegram. Iscriviti al nostro canale YouTube !!!
Non perderti le ultime novità, iscriviti ora:

Se hai trovato utile questo articolo, puoi aiutarmi a tenerlo attivo, ricorda che questo è un blog autosostenibile, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, e se volessi partecipare alle spese, potrai fare una donazione seguendo il link: paypal.me/angelosantoro, tramite PayPal direttamente a Angelo Santoro 



Un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *