Angelo Santoro Power bank Anker energia a portata di mano Gadget  Power bank anker

Power bank Anker energia a portata di mano


Sono spesso in viaggio non solo tra i confini italiani, qui la necessità di avere un carica batterie da viaggio sempre con me ecco perché ho scelto Power bank Anker.

Oggi ti parlo del “Power bank Anker”, acquisto appena fatto su Amazon.it, perché utilizzare il mio iPhone e iPad quasi per tutto il giorno, mi riporta a scaricare la batteria e doverla caricare più volte al giorno.

Cercherò di essere quanto più breve ed esaustivo, descrivendoti perché ho scelto questo power bank e cosa ne è risultato dalla mia esperienza personale.

Cosa è un Power Bank

Un Power Bank, tradotto sarebbe una banca di cariche elettriche, da alcuni conosciuto come battery bank, é un caricatore di batterie per strumentazioni elettroniche, che ci permette di avere a portata di mano della elettricità per ricaricare i nostri dispositivi senza essere collegati a una presa elettrica.

Non tutti i power bank sono uguali, ormai ne troviamo una vasta scelta, sono composti da delle batterie che variano in base alla potenza dei mAH da erogare.
La somma di queste batterie ricaricabili, danno la capacità del Power bank.

Power bank Anker è in realtà composto da 4 batterie di capacità 2600 mAh pari a un totale di 10400 mAh.

 

Perché ho scelto Power Bank Anker

Entrando nello specifico, l’azienda utilizza all’interno di tutti gli apparati Power bank Anker, le batterie della LG considerate ormai sinonimo di qualità, utilizzando un circuito strettamente verificato per portare il voltaggio dai 3,6V delle batterie interne ai 5V.
Utilizza porte USB per il collegamento esterno della Texas Instruments ad alta efficienza, questo permette di limitare lo spreco di corrente, permettendo così una ricarica del device più rapida es efficace.

Prove tecniche su ricarica iPhone 6

Passiamo ora ai test effettuati con il Power Bank Anker, dato che tra le recensioni di altri utilizzatori del Power Bank Anker, ho letto che è meglio fare due cicli di ricarica completa così ho fatto, ritrovandomi a ricaricare il mio iPhone 6 e il mio iPad, in modo da avere delle cariche comparative l’una con l’altra.

In teoria la capacità della batteria dell’ iPhone 6 ha una capacità di 1810 mAH, quinto in teoria dovrei ricaricare il telefono almeno 5 volte.
Ho effettuato le cariche quando il telefono si spegneva completamente o al massimo con una percentuale estremamente bassa tipo 1-2% per approfittare di una ricarica completa. Il cavo utilizzato per la ricarica è l’originale Apple Lightning

Durante il test effettuato posso dire che i tempi di ricarica dell’iPhone sono circa di 2:25, permettendomi di ricaricare la batteria totalmente per almeno 4 volte, così come specificato sul sito ufficiale della Anker.

Al termine posso dichiarare di essere pienamente soddisfatto sia dei materiali con cui è fatto il Power Bank Anker, il risultato totale di ricarica è ottimo, e il suo peso giusto dato che ho acquistato quello da 10400 mHA.

I tempi di ricarica della Power Bank Anker collegato alla presa elettrica, sono di circa 7 ore, utilizzando il caricabatterie USB HUB compreso nella confezione ricevuta da Anker.

Se anche tu vuoi acquistare Power Bank Anker su Amazon.it al prezzo di 

Ecco il link suggerito

Quale è la tua relazione con i Power Bank? Dimmi la tua nei commenti qui sotto, la curiosità è Blogger!!!

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube !!!
Non perderti le ultime novità, iscriviti ora:

Se hai trovato utile questo articolo, puoi aiutarmi a tenerlo attivo con una Donazione tramite PayPal direttamente a Angelo Santoro 



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *