Sfruttare al meglio un Microsito


Dopo avervi spiegato cosa è un Microsite o Microsito che dir si voglia, oggi vi indico come poterlo sfruttare al meglio, ecco alcuni consigli utili.

Dato che un Microsite o Microsito è da intendersi comunque come una pubblicità interattiva o una applicazione, con funzione di intrattenimento o informativo, dobbiamo tenere in considerazione il fatto che non abbiamo bisogno di innumerevoli pagine, link o pulsanti di ricerca, in quanto come funzione principale è appunto quella di attirare determinati visitatori accentrando l’interesse su un particolare soggetto, con area di interesse di un singolo prodotto, servizio o addirittura un Brand.

un esempio di microsite per un fisioterapista Dott. Donatello Zaino

Per seguire le regole di base dei Microsite, è quello di infrangere le regole di base, tipo infrangere la regola di basedella continuità che viene data nei normali web site, questo non implica che un Microsite possa essere un sito in mignatura, nel nostro esempio, la continuità viene eliminata dal fatto che è stato utilizzato un colore al di fuori della normalità, di solito nei servizi di Fisioterapia si tende a utilizzare il Bianco o il Verde, qui invece si è preferito un celeste/azzurro, anche perchè il target desiderato non è solo genereco ma indirizzato molto in campo sportivo.

Un secondo consiglio può essere riportato a un marchio professionale e Angelo Santoro Sfruttare al meglio un Microsito Curiositá  website   ormai consolidato da tempo, dove il sito madre, ovvero il normale sito già presente sul web, abbia la sua continuità con una grafica sobria con contenuto generico, dove ad un certo punto si decide di voler pubblicizzare un nuovo prodotto che coglia però attrarre un target di visualizzazioni e clientela al di fuori di ciò che già fate, ad esempio un pubblico giovanile, al quale non vi siete mai interessati. In questo caso è consigliabile quindi applicare dei toni molti più vivaci, seguendo un pò lo stile del target desiderato, quindi un look appositamente studiato anche stravagante e opposto allo stile del sito madre, senza così dover cambiare la struttura del sito madre.

Un terzo ma non per importanza è che un microsito ci permette di poter correre quei rischi che abbiamo voluto evitare nel nostro sito madre, in modo da poter utilizzare il nostro nuovo progetto, come un terreno sperimentale per nuove tecniche, grafiche e contenuti, permettendoci di spingerci anche nel senso opposto del progetto base. Tutto questo perchè le piccole dimensioni offrono grandi vantaggi e molti canali comunicativi, potendosi così rivolgersi al giusto pubblico.

Ultimo accorgimento ma forse il più importante è che i Microsite sono un ottimo sistema promozionale, che sia diretto a un target specifico o generico, fanno in modo che sommando la semplicità di accessibilità, la rapidità di sviluppo e creazione, possano essere il giusto passo di presenza sul web per qualsiasi soggetto e sopratutto molto meno costosi rispetto ai siti tradizionali.

Non perderti i nostri articoli seguendoci su Facebook Web Communication Magazine


 

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS o Telegram. Iscriviti al nostro canale YouTube !!!
Non perderti le ultime novità, iscriviti ora:

Se hai trovato utile questo articolo, puoi aiutarmi a tenerlo attivo, ricorda che questo è un blog autosostenibile, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, e se volessi partecipare alle spese, potrai fare una donazione seguendo il link: paypal.me/angelosantoro, tramite PayPal direttamente a Angelo Santoro 



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *