Whatsapp- cambia le regole della privacy [ #whatsapp #privacy ]


Parliamo ancora una volta di WhatsApp per un nuovo importante aggiornamento, non parliamo ancora di videochiamate, ma di privacy che risulta aggiornata dopo circa 4 anni

WhatsApp è stata acquisita da Facebook nel 2014, una operazione finanziaria che ha creanto non poche preoccupazioni tra gli utenti per quanto riguarda il tema privacy, ovvero la tutela dei dati personali e non solo, che quando ci fu l’acquisizione, lo stesso co-fondatore di WhatsApp, Jan Koum, aveva apertamente rassicurato pubblicamente gli utenti, mettendo in evidenza che il rispetto dalla privacy è sempre stata una delle priorità del popolare servizio di messaggistica istantanea.

A tutt’oggi però la pubblicazione dell’aggiornamento sulla privacy di WhatsApp, si ribadisce il concetto di base dove il rispetto per la privacy degli utenti è ancora un punto focale se pur qualcosa è iniziata a cambiare.

Angelo Santoro Whatsapp- cambia le regole della privacy [ #whatsapp #privacy ] Curiositá  whatsapp
Tra le modifiche, figurano quelle che consentiranno a WhatsApp di iniziare a trasmettere a Facebook alcuni dati personali dell’utente.

Per farvi un esempio concreto, così come riscontrato nelle FAQ ufficiali, alla domanda

“Quali informazioni vengono condivise con Facebook e il gruppo di aziende Facebook?”:

Ci ritroveremo la risposta

“una volta che avete accettato i nostri Termini e Informativa sulla privacy aggiornati, condivideremo alcune informazioni del tuo account con Facebook e il gruppo di aziende di Facebook, come il numero di telefono verificato al momento della registrazione con WhatsApp, così come l’ultima volta che hai utilizzato il nostro servizio”

Ma vediamo il perché si è deciso di effettuare questi cambiamenti di privacy. Una delle motivazioni, forse la più congrua per giustificare la sincronizzazione dei dati personali da WhatsApp a Facebook riguarda la possibile lotta allo spam.

Tutto questo perché a livello tecnico si pensa che un maggiore coordinamento con Facebook, porterà WhatsApp in condizioni tali da poter monitorare i parametri di base su ogni quanto le persone utilizzano i nostri servizi e quindi abbattere lo spam in messaggistica.

Per il mio modesto parere però, dico che il punto principale di questo cambio di regolamentazione privacy, rientra la pubblicità.

Infatti con il collegamento dei numeri telefonici, ci ritroveremo che Facebook potrà offrire migliori suggerimenti non solo inerente le nostre amicizie, ma anche quello di mostrarci inserzioni pubblicitarie di sicuro più pertinenti allla nostra vita social.

Per esempio, tra gli annunci visualizzeremo quello di un società con cui l’utente lavora o ha avuto contatto.

Prima di concludere specifico in oltre che

“gli attuali utenti WhatsApp hanno libera scelta di non condividere le informazioni del proprio account WhatsApp con Facebook”
Questo però implica che se non si volesse accettare a primo acchito i Termini e l’Informativa sulla privacy aggiornati, avrà a disposizione 30 giorni di tempo per fare la scelta seguendo il percorso Impostazioni > Account.
Perché la stessa notifica indica che per continuare a usare il servizio di messaggistica è necessario accettare la nuova regolamentazione.
Che ne pensate, Whatsapp diventerà aprte integrante di Facebook?
Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS o Telegram. Iscriviti al nostro canale YouTube !!!
Non perderti le ultime novità, iscriviti ora:

Se hai trovato utile questo articolo, puoi aiutarmi a tenerlo attivo, ricorda che questo è un blog autosostenibile, clicca su una delle pubblicità presenti nell’articolo, te ne sarei davvero grato, e se volessi partecipare alle spese, potrai fare una donazione seguendo il link: paypal.me/angelosantoro, tramite PayPal direttamente a Angelo Santoro 



Un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *